Attività circense (circo, circo equestre, ecc.)

Si informa che a partire dalla data del 01 gennaio 2018 la dematerializzazione della Pubblica Amministrazione entrerà in pieno vigore, in forza delle previsioni di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 novembre 2014, recante "Regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni ai sensi degli articoli 20, 22, 23-bis, 23-ter, 40, comma 1, 41, e 71, comma 1, del Codice dell'amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005".

 

 

Ne consegue che, a partire dalla stessa data del 01 gennaio 2018 lo Sportello non accetterà più – di norma - documentazione cartacea, ponendosi come fondamentale obiettivo dell’azione amministrativa la gestione documentale informatizzata, e la conseguente sostituzione dei supporti tradizionali della documentazione amministrativa in favore del documento informatico, in aderenza alla normativa vigente.

 

 

Sarà accettato solamente l’invio telematico attraverso lo sportello telematico unificato delle pratiche edilizie, potrà essere richiesto eventualmente dai tecnici comunali la copia cartacea dei soli elaborati progettuali da portare direttamente allo sportello pubblico negli orari di ricevimento.

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Attività circense (circo, circo equestre, ecc.)

Gli spettacoli viaggianti sono le attività spettacolari, i trattenimenti e le attrazioni allestiti con attrezzature mobili. Possono svolgersi all'aperto o al chiuso.

Il circo è uno spettacolo viaggiante dal vivo articolato in varie esibizioni di abilità fisica. Generalmente si svolge in una pista circolare, a volte anche su una scena frontale. Gli spettacoli del circo si tengono sotto il tendone in apposite strutture, all'aperto o in sale teatrali regolari. Le esibizioni, flessibili e combinabili tra loro, sono composte da numeri aerei, acrobazie ed equilibrismo al suolo, giocoleria, comicità eccentriche, arte del clown, addestramento di animali, arte equestre ed esibizioni di rischio.

Il circo può anche comprendere le attività di spettacolo viaggiante presenti nell'elenco delle attrazioni riconosciute (integrate dal Decreto Ministeriale 03/09/2013), come previsto dall'articolo 4 della Legge 18/03/1968, n. 337.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Per svolgere l'attività è necessario ottenere l’apposita autorizzazione rilasciata dal SUAP come previsto dall'articolo 69 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza".

Se la manifestazione prevede al massimo 200 persone e si svolge entro le ore 24:00 del giorno di inizio, la licenza è sostituita da SCIA da presentare al  SUAP  come previsto dell'articolo 69 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza".

Per rispettare i piani comunali di programmazione per l’insediamento dei circhi, l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e l'Ente Nazionale Circhi (ENC) hanno sottoscritto un protocollo di intesa che detta le linee guida per presentare la domanda di autorizzazione allo svolgimento dell'attività.






Domande e comunicazioni
Documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza.
Note: 

Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello telematico

.:: Copyright© GLOBO srl - C.F. e Partita IVA 02598580161 - All rights reserved ::.

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits